Ambasciatori di Sion

FEDE

Di Marci Damon

Emily si sedette sul letto, fissando fuori dalla finestra. Aveva appena letto la sua lezione della scuola domenicale sulla fede. Ha parlato di come usiamo la fede ogni giorno. Hai fede che quando guidi un'auto e premi i freni, l'auto si fermerà. Quando prendi accordi per incontrare i tuoi amici al cinema per guardare un film, è la fede che ti fa credere che i tuoi amici ti incontreranno lì, altrimenti se non ci credevi, non ci andrai. La lezione parlava anche della fede come di una forte fede in qualcosa che non può essere provato. La fede è una fiducia, o una fiducia, che c'è Dio e Suo Figlio, Gesù. La tua fede in Dio e in Gesù influenza le tue azioni. Quando hai fede in Dio, allora vuoi fare ciò che Dio ha detto; vuoi osservare i suoi comandamenti.

La mente di Emily vagò mentre pensava alla fede degli antichi santi. Ricordò che sua nonna parlava dei santi a Kirtland, Ohio. Emily ha ricordato come sua nonna aveva parlato di tutte le cose che i santi avevano fatto per edificare la Casa del Signore, altrimenti nota come il Tempio di Kirtland. Le parole di sua nonna le risuonavano nelle orecchie. “I santi credevano di poter costruire un tempio, anche se non avevano mai fatto nulla del genere prima. Gli uomini avrebbero lavorato un giorno alla settimana ovunque fossero necessari. Alcuni uomini lavoravano nella cava, scavando le pietre giganti che avrebbero costituito le fondamenta del Tempio. Altri uomini hanno lavorato con il legno per produrre bellissimi intagli che sono andati all'interno della Casa del Signore. Le donne erano anche impegnate ad aiutare dove potevano in questo importante progetto. Alcune donne cucivano abiti da lavoro per gli uomini, altre cucivano le tende che sarebbero state appese nel Tempio, e altre ancora donne rinunciarono alle loro porcellane perché potessero essere rotte e mescolate nel mortaio. Ciò ha fatto brillare al sole l'esterno delle mura. Emily si ricordò che la nonna continuò dicendo che, a motivo della fede dei santi, erano disposti a fare tutto il necessario per costruire il Tempio. Emily si chiese se la sua fede fosse grande quanto quella dei santi di Kirtland.

Chiuse gli occhi mentre ricordava un'altra storia che le aveva insegnato sua nonna. Questa storia era tratta dal Libro di Mormon e raccontata dei Lamaniti. Poteva sentire la voce di sua nonna che diceva: "Tanto tempo fa c'era un re lamanita di nome Lamoni". All'improvviso, nella sua mente, Emily si ritrovò nel villaggio lamanita di cui aveva parlato sua nonna. C'erano persone intorno a lei. Sembravano preoccupati per qualcosa, ma Emily non riusciva a sentire cosa stessero dicendo le persone. Si avvicinò a un gruppo di uomini in piedi sulla soglia di una casa. Il sole splendeva brillante e una piacevole brezza tiepida soffiava dolcemente, ma gli uomini sembravano disinteressati alla bellezza della giornata. C'era molta eccitazione nelle loro voci.

Emily si avvicinò finché non sentì finalmente un uomo dire: “Cosa dobbiamo fare? Non possiamo combatterli, abbiamo dato la nostra promessa a Dio”. Un altro uomo ha parlato. “È meglio morire dei nostri fratelli lamaniti. Abbiamo fede in un Dio in cui i nostri fratelli non credono».

Emily si guardò intorno e vide che molte persone stavano parlando tra loro, cercando di decidere cosa fare. Alla fine un uomo grosso si incamminò in mezzo alla strada e cominciò a parlare. “Fratelli e sorelle dobbiamo agire ora, dobbiamo prendere una decisione. Sappiamo che i nostri fratelli lamaniti verranno domani per combattere contro di noi perché crediamo in Dio e in Gesù. Abbiamo fatto una promessa a Dio di non andare mai più in battaglia. Se combattiamo contro i nostri fratelli, infrangiamo la nostra promessa fatta a Dio. Se non combattiamo contro i nostri fratelli, sicuramente ci uccideranno. Cosa dovremmo fare?" chiese l'omone.

La folla taceva, ogni persona meditava sulle parole appena dette. Emily si vide in piedi lì, chiedendosi: "Cosa farei?" Cominciò a sentire le persone sussurrare: "Cosa farai?" "Vuoi combattere?" "Ho paura." “Voglio avere fede, ma ho paura”.

Emily osservò le persone che cominciavano a radunarsi in cerchio. Si strinsero le mani, chinarono il capo e cominciarono a pregare. Ogni persona ha chiesto a Dio di rafforzare la propria fede e di aiutarla a prendere la decisione giusta. Quando tutti ebbero finito di pregare, tornarono tutti tranquillamente alle loro case. Il luccicante sole rosso sprofondava sotto l'orizzonte occidentale. La mattina dopo Emily vide la gente, vecchi e giovani, uomini e donne, cominciare a radunarsi nel centro della città. Si stavano sussurrando l'un l'altro ma Emily non riusciva a sentire quello che dicevano. Poi sentì qualcuno gridare: "I Lamaniti stanno arrivando!" Si voltò e poté appena vedere un gruppo di uomini che veniva dalla collina. Gli uomini e le donne del paese uscirono per un po' e poi si sdraiarono a terra. Stavano pregando in silenzio mentre Emily osservava i Lamaniti avvicinarsi a loro. I Lamaniti si arrabbiarono e cominciarono a uccidere la gente del villaggio, ma quando ciò accadde nessuno che era sdraiato corse via. Emily si chiese se sarebbe stata disposta a essere uccisa a causa della sua fede in Dio. Mentre ci pensava, si rese conto di essere tornata nella sua stanza. Poi ricordò il resto della storia di come i cuori dei Lamaniti si addolcirono quando videro che i loro nemici erano disposti a morire invece di voltare le spalle a Dio. Molti Lamaniti si convertirono quel giorno.

Emily considerò la propria fede. Si rese conto che era stata l'azione dei Lamaniti che credevano in Dio a indurre i loro fratelli a fermare la loro uccisione. Le sue azioni hanno mostrato alle persone intorno a lei che credeva in Dio e in Gesù? Per un momento pensò: “Credo in Dio e in Gesù, sono stata battezzata e ogni domenica vado in chiesa. È buono. Dico le mie preghiere ogni notte”, ha continuato Emily. “Vado al campo e ogni anno aiuto con la Vacation Church School”, ha aggiunto. Ma più Emily pensava alla sua fede, più si rendeva conto che la sua fede doveva diventare un'azione; erano le cose che avrebbe fatto, proprio come facevano i santi di Kirtland ei Lamaniti.

Mentre Emily ci pensava, si ricordò dell'altro giorno a scuola quando vide un compagno di classe che pregava durante il pranzo. Diversi altri ragazzi hanno cominciato a puntare il dito e dire cose cattive sulla ragazza che stava pregando. Emily è rimasta seduta lì. Non ha difeso la ragazza che stava pregando, e non ha pregato lei stessa. Era troppo spaventata per fare qualsiasi cosa. Emily aveva pensato che dal momento che non era stata d'accordo con le persone che prendevano in giro la ragazza, non aveva fatto nulla di male. Improvvisamente Emily capì che la sua fede era stata messa alla prova e fallì! Emily chiuse gli occhi e cominciò a pregare: “Caro Dio, per favore perdonami se non ho abbastanza fede per fare ciò che era giusto. Aiutami ad essere abbastanza forte da fare sempre quello che vuoi che io faccia. Per favore aiuta la mia fede ad essere forte. Amen." Ha riconosciuto che anche se la sua vita potrebbe non essere mai in pericolo per credere in Dio, che ogni giorno avrebbe ancora opportunità di dimostrare la sua fede. Sperava che non sarebbe mai stata troppo spaventata per mostrare di nuovo ciò in cui credeva veramente.

pubblicato in