Lezione 1

Lezione 1

Lezione 1:1 La fede, essendo il primo principio nella religione rivelata e il fondamento di ogni rettitudine, rivendica necessariamente il primo posto in un corso di conferenze che hanno lo scopo di dispiegarsi alla comprensione della dottrina di Gesù Cristo.

Lezione 1:2 Nel presentare il tema della fede, osserveremo il seguente ordine:

Lezione 1:3 Primo, la fede stessa, che cos'è.

Lezione 1:4 Secondo, l'oggetto su cui poggia;

Lezione 1:5 e terza, gli effetti che ne derivano.

Lezione 1:6 Secondo quest'ordine, dobbiamo prima mostrare che cos'è la fede.

Lezione 1:7 L'autore dell'epistola agli Ebrei, nell'undicesimo capitolo di quell'epistola, e primo versetto, dà la seguente definizione della parola fede:

Lezione 1:8 “Ora la fede è la sostanza certezza** di cose sperate, la prova di cose che non si vedono”.

** Nota: gli autori originali hanno aggiunto la sicurezza che si trova nelle Sacre Scritture - la versione ispirata (che non era ancora stata pubblicata). Il termine sostanza è usato nella versione di King James.

Lezione 1:9 Da ciò apprendiamo che la fede è la certezza che gli uomini hanno dell'esistenza di cose che non hanno visto, e il principio dell'azione in tutti gli esseri intelligenti.

Lezione 1:10 Se gli uomini dovessero considerare se stessi, e rivolgere i loro pensieri e le loro riflessioni alle operazioni della loro mente, scoprirebbero facilmente che è la fede, e solo la fede, che è la causa commovente di ogni azione in loro; che senza di essa, sia la mente che il corpo sarebbero in uno stato di inattività e tutti i loro sforzi cesserebbero, sia fisici che mentali.

Lezione 1:11a Se questa classe tornasse indietro e riflettesse sulla storia della loro vita, dal periodo del loro primo ricordo, e si chiedessero quale principio li spinse all'azione, o cosa diede loro energia e attività in tutte le loro legittime occupazioni, chiamate e attività, quale sarebbe la risposta? Non sarebbe forse la certezza che avevamo dell'esistenza di cose che non avevamo ancora visto?

Lezione 1:11b Non era forse la speranza che avevi, in conseguenza della tua fede nell'esistenza delle cose invisibili, che ti stimolava all'azione e allo sforzo per ottenerle?

Lezione 1:11c Non dipendi dalla tua fede, o credenza, per l'acquisizione di ogni conoscenza, saggezza e intelligenza? Vi esercitereste per ottenere saggezza e intelligenza, a meno che non credeste di poterle ottenere?

Lezione 1:11d Avresti mai seminato se non avessi creduto che avresti mieteto? Avresti mai piantato se non avessi creduto che avresti raccolto? Avresti mai chiesto se non avessi creduto che avresti ricevuto? Avresti mai cercato se non avessi creduto che avresti trovato? O avresti mai bussato se non avessi creduto che ti sarebbe stato aperto?

Lezione 1:11e In una parola, c'è qualcosa che avresti fatto, fisico o mentale, se prima non avessi creduto? Tutti i tuoi sforzi di ogni tipo non dipendono dalla tua fede?

Lezione 1:11f Oppure non ci chiediamo, che cosa hai o che possiedi, che non hai ottenuto a motivo della tua fede? Il tuo cibo, il tuo vestito, il tuo alloggio, non sono tutti a causa della tua fede? Riflettete e chiedetevi se queste cose non stanno così.

Lezione 1:11g Rivolgete i vostri pensieri sulla mente, e vedete se la fede non è la causa commovente di ogni azione in voi stessi; e se la causa commovente in te, non è in tutti gli altri esseri intelligenti?

Lezione 1:12 E come la fede è la causa motrice di ogni azione negli affari temporali, così è in quelli spirituali; poiché il Salvatore ha detto, e in verità, che «Chi crederà e sarà battezzato sarà salvato» (Mc 16,16).

Lezione 1:13a Come riceviamo per fede tutte le benedizioni temporali che riceviamo, allo stesso modo riceviamo per fede tutte le benedizioni spirituali che riceviamo.

Lezione 1:13b Ma la fede non è solo il principio dell'azione, ma anche della potenza, in tutti gli esseri intelligenti, sia in cielo che in terra. Così dice l'autore dell'epistola agli Ebrei 11:3,

Lezione 1:14 “Per fede comprendiamo che i mondi furono formati dalla parola di Dio, così che le cose che si vedono non furono fatte di cose che appaiono”.

Lezione 1:15a Da ciò comprendiamo che il principio di potenza, che esisteva nel seno di Dio, da cui erano formati i mondi, era la fede;

Lezione 1:15b e che è a causa di questo principio di potenza che esiste nella Divinità, che tutte le cose create esistono, così che tutte le cose in cielo, sulla terra e sotto la terra, esistono a causa della fede, come esisteva in lui.

Lezione 1:16a Se non fosse stato per il principio della fede, i mondi non sarebbero mai stati strutturati, né l'uomo sarebbe stato formato dalla polvere.

Lezione 1:16b È il principio mediante il quale Geova opera, e mediante il quale esercita potere su tutte le cose temporali ed eterne.

Lezione 1:16c Prendete questo principio o attributo (perché è un attributo) dalla Divinità, ed egli cesserebbe di esistere.

Lezione 1:17a Chi non può vedere che se Dio ha formato i mondi mediante la fede, è mediante la fede che esercita potere su di essi e che la fede è il principio del potere?

Lezione 1:17b E che se il principio di potenza deve essere così nell'uomo come nella Divinità? Questa è la testimonianza di tutti gli scrittori sacri e la lezione che si sono sforzati di insegnare all'uomo.

Lezione 1:18 Dice il Salvatore (Mt 17,19-20), spiegando il motivo per cui i discepoli non poterono scacciare il diavolo, che fu a causa della loro incredulità: «In verità vi dico», disse, “Se avete fede come un granello di senape, direte a questo monte: Spostatevi di qui in luogo; e rimuoverà; e nulla ti sarà impossibile”.

Lezione 1:19 Moroni, mentre riassume e compila il racconto dei suoi padri, ci ha fornito il seguente resoconto della fede come principio del potere: Egli dice, (Libro di Mormon)å pagina 746 (Ether 5:14)å, che fu la fede di Alma e Amulec che fece squarciare le pareti della prigione, come riportato nella 356a pagina (Alma 10:77-85)å; che fu la fede di Nefi e Lehi a causare un cambiamento nei cuori dei Lamaniti quando furono immersi con lo Spirito Santo e con il fuoco, come si vede nella pagina 747 (Ether 5:15; anche Helaman 2 :79-118)å; e che fu per fede che il monte Zerin fu rimosso, quando il fratello di Giared parlò nel nome del Signore. Vedi anche pagina 748 (Ether 5:30-31)å.

Lezione 1:20 Oltre a questo ci è detto in Ebrei 11:32-35, che Gedeone, Barak, Sansone, Iefte, Davide, Samuele e i profeti per mezzo della fede sottomisero regni, operarono giustizia, ottennero promesse, tapparono la bocca di i leoni, placarono la violenza del fuoco, sfuggirono al filo della spada, per debolezza furono rafforzati, si fecero valorosi in battaglia, fecero fuggire gli eserciti degli alieni, e che le donne ricevessero i loro morti risuscitati in vita, ecc.

Lezione 1:21 Anche Giosuè, al cospetto di tutto Israele, ordinò al sole e alla luna di fermarsi, e ciò fu fatto (Giosuè 10:12-13).

Lezione 1:22a Qui comprendiamo che gli scrittori sacri dicono che tutte queste cose sono state fatte per fede. Fu per fede che i mondi furono inquadrati: Dio parlò, il caos udì e i mondi vennero in ordine, a causa della fede che c'era in Lui.

Lezione 1:22b Così anche con l'uomo: egli parlò per fede nel nome di Dio, e il sole si fermò, la luna obbedì, i monti furono rimossi, le prigioni caddero, le bocche dei leoni si chiusero, il cuore dell'uomo perse la sua inimicizia, il fuoco la sua violenza , eserciti il loro potere, la spada il suo terrore e la morte il suo dominio; e tutto questo a motivo della fede che era in loro.

Lezione 1:23 Se non fosse stato per la fede che era nell'uomo, avrebbero potuto parlare al sole, alla luna, ai monti, alle prigioni, ai leoni, al cuore umano, al fuoco, agli eserciti, alla spada, o alla morte invano !

Lezione 1:24a La fede, dunque, è il primo grande principio di governo che ha potere, dominio e autorità su tutte le cose; da essa esistono, da essa sono mantenuti, da essa sono mutati, o da essa restano, conformi alla volontà di Dio.

Lezione 1:24b Senza di essa non c'è potenza, e senza potenza non ci potrebbe essere creazione, né esistenza!

Lezione 1 Domande

1. Che cos'è la teologia?

un. È quella scienza rivelata che tratta dell'essere e degli attributi di Dio – le sue relazioni con noi – le dispensazioni della sua provvidenza – la sua volontà rispetto alle nostre azioni – e i suoi propositi rispetto al nostro fine (Buck's Theological Dictionary, pagina 582) .

2. Qual è il primo principio in questa scienza rivelata?

Fede (Lezione 1:1).

3. Perché la fede è il primo principio in questa scienza rivelata?

un. Perché è il fondamento di ogni giustizia: Ebr. 11:6, "Senza fede è impossibile piacergli Dio".

b. 1 Gv 3,7: «Figlioli, nessuno vi inganni: chi fa la giustizia è giusto, come è giusto Dio» (Let. 1,1).

4. Quale disposizione si dovrebbe seguire nel presentare l'argomento della fede?

un. Primo, si dovrebbe mostrare che cos'è la fede (Lezione 1:3).

b. Secondo, l'oggetto su cui poggia (Lezione 1,4).

c. Terzo, gli effetti che ne derivano (Lezione 1,5).

5. Che cos'è la fede?

un. È “la certezza di cose sperate, la prova di cose non viste” (Eb. 11:1 Versione ispirata)å Cioè, è la certezza che abbiamo dell'esistenza di cose invisibili; ed essendo la certezza che abbiamo dell'esistenza di cose invisibili, deve essere il principio di azione in tutti gli esseri intelligenti:

b. ebr. 11:3, «Per fede comprendiamo che i mondi sono stati formati dalla parola di Dio» (Let. 1:8-9).

6. Come dimostri che la fede è il principio di azione in tutti gli esseri intelligenti?

un. Primo, considerando debitamente le operazioni della mia mente; e secondo, con la dichiarazione diretta della Scrittura:

b. ebr. 11:7: «Per fede Noè, avvertito da Dio di cose non ancora viste, mosso da timore, preparò un'arca per la salvezza della sua casa; mediante il quale condannò il mondo, e divenne erede della giustizia che è mediante la fede».

c. ebr. 11:8: «Per fede, Abramo, quando fu chiamato ad uscire in un luogo che poi avrebbe dovuto ricevere in eredità, obbedì; ed uscì, non sapendo dove andasse».

d. ebr. 11:9: «Per fede soggiornò nella terra promessa, come in un paese straniero, abitando in tabernacoli con Isacco e Giacobbe, gli eredi con lui della stessa promessa».

e. ebr. 11:27: «Per fede, Mosè abbandonò l'Egitto, non temendo l'ira del re; poiché ha sopportato, vedendo colui che è invisibile» (Let. 1,10-11).

7. La fede non è il principio dell'azione tanto nelle cose spirituali quanto in quelle temporali?

È.

8. Come lo dimostri?

un. ebr. 11:6, "Senza fede è impossibile piacergli Dio".

b. Marco 16:16 Re Giacomo Versionå, "Chi crederà e sarà battezzato sarà salvato".

c. Rom. 4:16: «Perciò è per fede, affinché sia per grazia; alla fine la promessa potrebbe essere sicura a tutto il seme; non solo a ciò che è della legge, ma anche a ciò che è della fede di Abramo; che è il padre di tutti noi» (Let 1,12-13).

9. La fede è qualcos'altro oltre al principio dell'azione?

È.

10. Che cos'è?

È anche il principio del potere (Lezione 1:13).

11. Come lo dimostri?

un. Primo, è il principio del potere nella Divinità, così come nell'uomo.

b. ebr. 11:3, «Per fede comprendiamo che i mondi sono stati formati dalla parola di Dio, così che le cose che si vedono non erano fatte di cose che appaiono» (Let. 1,1-16).

c. Secondo, è anche il principio del potere nell'uomo (Libro di Mormon, pagina 356, Alma e Amulec vengono liberati dalla prigione. Ibid., 747, Nefi e Lehi, con i Lamaniti, sono immersi nello Spirito.

d. Ibid., pagina 748, Il monte Zerin, per fede del fratello di Giared, è rimosso).

e. Josh. 10:12: «Allora Giosuè parlò al Signore nel giorno in cui il Signore consegnò gli Amorei davanti ai figli d'Israele, e disse davanti a Israele: Sole, fermati su Gabaon; e tu, Luna, nella valle di Ajalon».

f. Josh. 10:13: "E il sole si fermò, e la luna rimase, finché il popolo non si fu vendicato dei suoi nemici. Non è scritto nel libro di Jasher? Così il sole si fermò in mezzo al cielo e non si affrettò a tramontare per un giorno intero».

g. Opaco. 17:19: «Allora i discepoli andarono da Gesù in disparte e gli dissero: Perché non abbiamo potuto scacciarlo?

h. Opaco. 17:20: «E Gesù disse loro: A causa della vostra incredulità; poiché in verità vi dico: Se avete fede quanto un granello di senape, direte a questo monte: Spostatevi di qui in là; e rimuoverà; e nulla ti sarà impossibile”.

io. ebr. 11:32, “E che dirò di più? poiché il tempo mi mancherebbe di parlare di Gedeone, e di Barak, e di Sansone, e di Iefte, anche di Davide, e di Samuele e dei profeti».

j. ebr. 11:33: "Chi mediante la fede ha sottomesso i regni, ha operato la giustizia, ha ottenuto promesse, ha tappato la bocca dei leoni".

K. ebr. 11:34: "Estinta la violenza del fuoco, sfuggirono al filo della spada, per debolezza furono fortificati, si fecero valorosi nella battaglia, si volsero in fuga gli eserciti degli stranieri".

l. ebr. 11:35: “Le donne ricevettero i loro morti risuscitati: e altre furono torturate, non accettando la liberazione; affinché ottengano una migliore risurrezione» (Lezione 1,16-22).

12. Come definiresti la fede nel suo senso più illimitato?

È il primo grande principio di governo che ha potere, dominio e autorità su tutte le cose (Lezione 1:24).

13. Come si fa capire più chiaramente alla comprensione che la fede è il primo grande principio di governo che ha potere, dominio e autorità su tutte le cose?

Biblioteca delle Scritture:

Suggerimento per la ricerca

Digita una singola parola o usa le virgolette per cercare un'intera frase (ad es. "perché Dio ha tanto amato il mondo").

scripture

Per ulteriori risorse, visitare il nostro Risorse per i membri pagina.