One Endeavour - Un'introduzione

One Endeavour - Un'introduzione

Dal presidente James A. Vun Cannon

Volume 19, numero 1, gennaio/febbraio/marzo/aprile 2018 Edizione n. 74

Santi, è un momento emozionante per essere vivi. Abbiamo la pienezza del Vangelo e gli inizi di Sion si stanno edificando proprio davanti ai nostri occhi. Se prenderemo consiglio e cercheremo le promesse delle Scritture che parlano ai nostri giorni e tempi, vedremo la maestà e la grandezza del piano del nostro Salvatore. Abbracciando questo piano, possiamo diventare un esercito consistente traboccante di entusiasmo per quest'opera, i cui desideri principali sono sia di assistere nella costruzione del regno sia di aiutare a portare il Vangelo a ogni nazione, tribù, lingua e popolo.

One Endeavour è un'iniziativa della chiesa, il cui scopo è, come disse Gesù, diventare uno,“Affinché tutti possano essere uno; come tu, Padre, sei in me e io in te, affinché anche loro siano uno in noi; affinché il mondo creda che tu mi hai mandato” (Giovanni 17:21). In questa iniziativa condivideremo “Cos'è il Regno?”, i “Fondamenti della pienezza del Vangelo” e la “Visione del Regno”. Tutto questo insieme è progettato per aiutarti a sviluppare la tua fede e la comprensione di ciò che Gesù ha in serbo per tutti noi mentre continuiamo a costruire il regno.

One Endeavour riguarda i motivi per cui siamo stati messi qui in questo momento. Si tratta del ministero che ciascuno ha e del compimento della misura della creazione che Dio ha inteso per noi. Si tratta semplicemente di fare il lavoro del ministero! Senza il lavoro del ministero, nessun cambiamento nella nostra vita spirituale può verificarsi o accadrà finché non inizieremo oggi, proprio ora, a fare quel lavoro. È molto più che essere una brava persona. È un riflesso esteriore della rettitudine della nostra anima interiore e può trovare espressione solo nel compiere opere sante per Dio, per gli altri e per noi stessi. L'unità di cui Cristo ha parlato sopra in Giovanni è il fondamento che ci porterà a seguire i comandamenti, diventare più responsabili, cercare e dire la verità con amore e cambiare il nostro aspetto spirituale.

Ogni membro della Remnant Church ha un ruolo attivo nei nostri sforzi missionari. Ciò significa che in ogni fase del lavoro missionario siamo coinvolti creando amicizie con coloro che non sono della nostra fede, condividendo i materiali della chiesa, condividendo i nostri sentimenti e la nostra testimonianza sulla chiesa, condividendo la nostra esperienza e testimonianza della pienezza del Vangelo e invitando questi nuovi -trovato amici nelle nostre case e attività della chiesa, progetti di servizio, compagni di pranzo e servizi di culto.

Le statistiche mostrano che un invito personale da parte dei membri ha una probabilità da venti a trenta volte maggiore di indurre uno a unirsi a una chiesa piuttosto che fornire semplicemente nomi ai missionari. Dobbiamo abbracciare i potenziali nuovi membri diventando loro amici. Puoi iniziare invitandoli a un pasto oa un'attività salutare, finché alla fine potrai invitarli alle riunioni del cottage a casa tua per imparare la pienezza del Vangelo.

Alcuni santi non condividono attivamente il Vangelo perché non si sentono a proprio agio nell'iniziare una conversazione religiosa o semplicemente non sanno cosa dire. All'inizio non dobbiamo essere studiosi delle Scritture; solo un amico che li ama e si prende cura di loro. Tuttavia, man mano che cresciamo spiritualmente, questi sentimenti di inadeguatezza possono essere superati imparando la pienezza del Vangelo e come presentarlo ai nostri amici e conoscenti in modi semplici e non minacciosi.

Allora, a cosa portiamo i nostri amici che hanno ascoltato il messaggio del Vangelo e si sono piegati allo standard di Gesù? Siamo unici nella Restaurazione in quanto possiamo mostrare loro gli inizi di Sion nella nostra comunità a Bountiful, the Storehouse, Lunch Partners e Zion's Academy. “The Vision to the Kingdom” è come un progetto per aiutarci a immaginare come la chiesa sia necessaria per la costruzione del regno con i suoi ministeri, il sacerdozio e le strutture governative progettate per edificare Sion. La nostra comprensione di questa visione ci aiuterà a spiegare ai nostri amici l'alta vocazione di questa chiesa che ha uno scopo molto solenne e santo; per edificare il regno di Dio sulla terra. Questo significa costruire le nostre chiese facendo lievitare le nostre comunità, o, se siamo così privilegiati, vivendo in comunità sioniste.

Cosa possiamo fare oggi? Le nostre congregazioni e rami hanno bisogno del nostro aiuto immediato, fornendo il nostro tempo, i nostri talenti e persino il nostro tesoro per espandere e fortificare Sion. Le nuove comunità avranno bisogno di terra, le congregazioni ei rami della chiesa hanno bisogno di lavoratori, Lunch Partners ha bisogno di volontari; non c'è fine al lavoro che possiamo ancora fare nel frattempo “È ancora giorno…” (DeA142:5b).

pubblicato in